Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Il dolcificante usato nelle bibite e nelle pillole è cancerogeno: scoperta devastante

Foto dell'autore

Loris Porciello

Il dolcificante che viene utilizzato nelle bibite è presente anche nelle pillole e purtroppo è cancerogeno: la scoperta è rivoluzionaria. 

Una scoperta scientifica nelle ultime ore è destinata a cambiare per sempre l’utilizzo del dolcificante all’interno delle bibite. Infatti è utilizzato anche nelle pillole e purtroppo è cancerogeno. Questa è l’ultima devastante scoperta della scienza, andiamo a vedere cosa bisogna sapere.

dolcificante bibite cancerogeno
L’ultima incredibile scoperta scientifica – lintellettualedissidente.it

Il dolcificante presente nelle bibite e pillole può riferirsi a diversi edulcoranti artificiali che spesso sono utilizzati al posto dello zucchero. Capirete bene che questi sono composti chimici che danno dolcezza ad alimenti e alle bevande evitando l’apporto calorico dello zucchero. Sono diversi quelli presenti sul mercato, ma bisogna ricordare che questi prodotti sono soggetti a regolamenti e normative specifiche per garantire la sicurezza per l’essere umano che le utilizza.

Sono diversi gli studi scientifici in questo senso e avvengono per valutare la loro sicurezza. Secondo la Food and Drug Administration degli Usa questi sono sicuri quando si assumono a livelli accettabili. Ovviamente bisogna fare molta attenzione all’uso eccessivo. Sono diverse le persone che potrebbero sperimentare delle reazioni indesiderate o effetti collaterali a livello gastrointenstinale. Infatti proprio nelle ultime ore sembra che questi siano cancerogeni. Scopriamo tutti i dettagli riguardanti la scoperta scientifica.

Il dolcificante di bibite e pillole è cancerogeno: l’incredibile scoperta

Tra i dolcificanti artificiale presenti sul mercato troviamo l’Aspartame, che forse è il più popolare e viene utilizzato per bevande analcoliche e prodotti a basso contenuto calorico. Questo prodotto è molto dolce e viene utilizzato in combinazione con diversi edulcoranti con l’obiettivo di bilanciarne il gusto. Il problema però è che secondo le ultime ricerche questo dolcificante artificiale è cancerogeno. Inoltre proprio da questo mese di luglio cambierà la definizione dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC).

dolcificante bibite cancerogeno
L’incredibile scoperta da parte dell’IARC – lintellettualedissidente.it

Secondo l’Agenzia che fa parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità l’aspartame, uno degli edulcoranti più famosi al mondo, ad oggi sarà giudicato “potenzialmente cancerogeno“. La decisione dell’IARC è stata presa dopo una riunione con esperti esterni che hanno cercato di trovare basi per considerare questo edulcorante come cancerogeno. Reuters ricorda che azioni simili in passato hanno portato a cause legali e pressioni da parte dei produttori per smettere di utilizzare determinate sostanze.

Dal 1981, il Comitato Misto degli Esperti sugli Additivi Alimentari (JECFA) considera l’aspartame sicuro entro certi limiti. Ad esempio, bere da 12 a 36 lattine di una bevanda analcolica contenente aspartame potrebbe aumentare il rischio di sviluppare il cancro. Al momento quindi continuano le ricerche sull’aspartame, ma sembra proprio che il consiglio dello IARC sia quello di evitare l’utilizzo di questa sostanza, che potrebbe avere delle conseguenze sulla nostra salute.

Impostazioni privacy