Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Dare un senso alla propria vita aiuta a riposare meglio la notte: cosa hanno scoperto

Foto dell'autore

Danila Franzone

Secondo la scienza chi ha uno scopo nella vita riesce anche a dormire meglio. Scopriamo da cosa dipende questo fenomeno.

Sappiamo tutti come realizzarsi nella vita o lavorare per farlo sia molto importante per sentirsi più energici e soddisfatti di sé. E, ovviamente, per vivere meglio e con più voglia di fare.

senso della vita e riposo notturno
Chi ha un senso nella vita dorme meglio: lo rivela un recente studio (lintellettualedissidente.it)

Quello che ancora non si sapeva e che pare essere emerso da recenti studi è che chi ha uno scopo o percepisce un senso nella propria esistenza riesce a dormire meglio. Si tratta di un fenomeno ancora per certi aspetti misterioso ma del quale si stanno scoprendo sempre più elementi.

Secondo recenti studi chi dà un senso alla propria vita dorme meglio: ecco perché

Negli ultimi anni gli studi sul sonno sono aumentati considerevolmente portando anche a scoperte collaterali ma comunque di grande interesse. Una tra queste riguarda la possibile correlazione tra l’avere un senso nella vita ed un miglior riposo notturno. Una scoperta emersa da recenti studi, che sembrano aver rilevato un sonno più profondo e regolare in coloro che hanno uno scopo nella vita. E che quindi si alzano ogni mattina con la voglia di fare.

senso della vita e riposo notturno
Aver trovato un senso nella propria vita ha un’influenza positiva sulla qualità del sonno (lintellettualedissidente.it)

In uno studio specifico condotto presso la Northwestern University dal neurologo Jason Ong è emerso ad esempio che i partecipanti che dichiaravano di aver trovato un senso nella propria vita avevano meno problemi di insonnia o comunque legati al riposo (come le apnee notturne) rispetto a coloro che, invece, non lo avevano colto. L’aspetto interessante è che l’indagine ha coinvolto più di 800 persone di età compresa tra i 60 e i 100 anni.

Il tutto dimostrando che anche andando avanti nella vita e dopo essersi magari realizzati professionalmente è molto importante continuare a fare progetti e sentirsi motivati ad alzarsi al mattino. Le persone con uno scopo nella propria esistenza e quindi con maggior facilità nel prendere sonno si sono mostrate infatti anche quelle in grado di riposare meglio.

Certo, è ancora da capire se ciò può essere legato anche alla maggior attività condotta da chi ha effettivamente qualcosa da fare durante il giorno rispetto a chi non fa nulla crogiolandosi magari nei propri pensieri. Quel che è certo, però, è che a prescindere dal perché, avere uno scopo nella vita e riuscire a dare un senso alla propria esistenza sono aspetti in grado di migliorare il riposo notturno e di renderlo più vicino a quanto richiesto per stare bene. Tutti aspetti da considerare a qualsiasi età e dei quali fare tesoro per vivere meglio.

Impostazioni privacy