Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

C’è ma non si vede, il mimetismo è perfetto! Riuscite a trovare il geco nella foto?

Foto dell'autore

Sebastiano Spinelli

Il mimetismo è così perfetto che rende questo geco invisibile nella foto: assurdo. Riuscirai a trovarlo in fretta?

Quando guardiamo una immagine alla ricerca di un animale specifico, ci chiediamo dove si trovi o perché non lo vediamo. Neanche un occhio esperto riuscirebbe ad individuarlo. Eppure tutti quanti ci dicono che è sempre stato davanti a noi. E questo discorso vale anche per una foto dove è presente un geco.

Prova a trovare il geco nascosto
Riesci a vedere il geco in questa foto? (Fonte: Mark D. Scherz / Natural History Museum of Denmark) – IntellettualeDissidente.it

Nella prima foto, infatti, si può vedere un semplice ramo d’albero. Tuttavia è presente un geco mimetizzato, che sembra non ci sia nella foto. Persino il team internazionale di scienziati di Frank Glaw della Bavarian State Collection of Zoology si è chiesto dove si trovasse il geco in questa foto. Dopo diversi studi effettuati, però, sono riusciti a giungere ad una conclusione degna di nota.

Riesci a trovare il geco guardando l’immagine? Nessuno ci riesce senza uno studio: scienziati compresi

Ci sono voluti due decenni di studi, ma ne è valsa la pena. Il team di esperti ha dedotto che si trattasse di una nuova specie di geco: l’Uroplatus garamaso. È stato scoperto nel 2000 e fu scambiato erroneamente per l’Uroplatus henkeli, un altro geco a coda di foglia. Prende il soprannome esattamente dalla sua coda prensile, che lo aiuta a mimetizzarsi. Però non c’entrava nulla con la mimetizzazione di questo particolare geco.

Prova a trovare il geco nascosto
Ecco il geco (Fonte: Mark D. Scherz / Natural History Museum of Denmark) – IntellettualeDissidente.it

Questo nuovo geco è molto più complesso degli altri. Per identificarlo hanno dovuto analizzarlo a fondo, compresa la sua stessa lingua. L’unico modo che conosciamo per distinguerlo dagli altri è guardare il colore della punta della lingua, che cambia colore in base alla mimetizzazione. Senza la conoscenza di questo dettaglio non è possibile distinguerlo da un ramo d’albero, pur sforzandosi di trovarlo in una immagine. Si tratta di una ricerca molto difficile per chi non conosce questo geco.

Osservando la seconda foto si può notare un fatto particolare: è identico al colore del ramo d’albero. Ciò lo rende del tutto invisibile e sicuramente introvabile da un occhio inesperto. Il geco non può essere studiato così facilmente visto che si trova con difficoltà in natura. La sua capacità di mimetizzarsi alla luce del Sole lo rende incredibile. Chissà se gli scienziati riusciranno a scoprire altre informazioni utili su questo meraviglioso rettile.

Impostazioni privacy