Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Bonus fino al 70% per installare un condizionatore che rifreschi una bollente estate

Foto dell'autore

Lorenzo Masini

I condizionatori a pompa di calore posso rinfrescare la nostra casa ma anche aiutarci a risparmiare sulla bolletta e a migliorare l’efficienza energetica della casa. E si possono acquistare usufruendo di un Bonus fino al 70% sul prezzo.

L’estate è alle porte e con essa l’esigenza di trovare soluzioni per combattere il caldo senza gravare sul bilancio familiare. Il Bonus Climatizzatori 2024 si presenta come una boccata d’aria fresca per tutti i contribuenti italiani che desiderano installare un sistema di climatizzazione efficiente e sostenibile. Questo incentivo statale permette di ottenere una detrazione fiscale per l’acquisto e l’installazione di condizionatori a pompa di calore. La detrazione per l’installazione di dispositivi all’avanguardia che garantiscono comfort e risparmio energetico parte dal 50% e a certe condizioni può arrivare fino al 70%.

Bonus fino al 70% per i condizionatori a pompa di calore: ecco come funziona

Il Bonus Climatizzatori è accessibile a tutti i contribuenti residenti in Italia, inclusi proprietari di abitazioni, inquilini e titolari di diritti reali o personali di godimento sugli immobili. La detrazione si applica all’acquisto di sistemi a pompa di calore con funzione di raffrescamento e riscaldamento, senza la necessità di interventi di ristrutturazione.

Per richiedere il Bonus, è sufficiente effettuare il pagamento tramite bonifico bancario parlante, che riporti i dati fiscali del beneficiario e del fornitore. Occorre anche il riferimento alla normativa applicabile. Successivamente, la spesa sostenuta potrà essere detratta nella dichiarazione dei redditi dell’anno successivo. Attenzione, in alcuni casi il venditore può applicare in fattura uno sconto pari al valore del Bonus a fronte della cessione del credito.

L’ammontare della detrazione

È interessante scoprire quanto si può detrarre. La detrazione massima ammissibile è di 5.000 euro e parte dal 50%. Ma sostituendo un vecchio impianto di riscaldamento con un condizionatore a pompa di calore, migliorando l’efficienza energetica dell’abitazione, la detrazione può salire fino al 65%. La detrazione può arrivare fino al 70% se rientra nel Superbonus, ovvero se la sostituzione è fatta anche con un intervento trainante.

I condizionatori a pompa di calore sono una scelta vantaggiosa non solo per il comfort ma anche per l’ambiente. Utilizzando energia rinnovabile, permettono di ridurre il consumo di gas fino al 30%, contribuendo significativamente alla riduzione dell’impatto ambientale.

Quindi il Bonus Climatizzatori 2024 rappresenta un’opportunità interessante per chi desidera investire in un futuro più verde e in una casa più fresca. Con una semplice procedura di richiesta e una detrazione fiscale importante, è il momento ideale per dire addio al caldo estivo. Anche in vista di un inverno più green.

Approfondimento
Come arredare oggi la casa con mobili nuovi ma pagandoli il 50% grazie ad una ingegnosa soluzione.

Impostazioni privacy