Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Altro che fiori di Bach, se hai l’ansia mettiti questa pianta in casa e vedrai gli effetti

Foto dell'autore

Erica Ferrea

Se soffri di ansia prima di pensare alle medicine prova a mettere in casa questa pianta: i suoi effetti saranno meglio di quanto pensi.

Purtroppo l’ansia è un disturbo che colpisce molte persone e che, se si presenta a livelli elevati, Può addirittura arrivare a compromettere il normale corso della propria vita.

Questa pianta darà molto effetti
Il Gardening è un’attività consigliata da sempre più medici – lintellettualedissidente.it

Solitamente chi soffre di un disturbo di ansia grave- ve ne possono essere diversi e che richiedono risoluzioni diverse – viene curato con dei farmaci che hanno lo scopo di far ridurre la sensazione di tachicardia e di peso sul petto. Per quanto i farmaci possano aiutare, l’ideale sarebbe evitare di assumere troppe medicine, o al limite di affiancarle a dei rimedi naturali che possono aiutare a far ridurre l’ansia che si prova, nei casi in cui non si soffra di ansia cronica, ma sia un periodo in cui ci si sente più nervosi e ansiosi. Esiste infatti un metodo che viene sempre più prescritto dai medici e che prevede l’utilizzo delle piante.

Ecco come contrastare l’ansia: il Gardening è sempre più consigliato dai medici

In particolar modo nel Regno Unito, quando si parla di Gardening si fa riferimento a una passione che si tramanda da secoli e che permette di entrare in diretto contatto con la natura. Data la frenesia e l’agitazione che scaturiscono dalle attività di tutti i giorni, riuscire a staccare la mente e a mettersi in contatto con la natura, per esempio affondando le mani nella terra, lasciandosi inebriare dai profumi dei fiori e concentrarsi nella cura degli stessi, può aiutare a fare rilassare la mente.

Pianta contro l’ansia
La foglia della menta può aiutare a ridurre notevolmente l’ansia – lintellettualedissidente.it

Il Gardening consiste proprio in tutto ciò, ossia nel prendersi cura di piante e fiori per riuscire a migliorare la propria salute mentale. A Manchester esiste proprio un giardino che è stato realizzato e che è stato dedicato ai pazienti che soggiornano nel Cornnrook Medical Practice, e il suo scopo è quello di aiutarli a sentirsi meno soli. Allo stesso modo in Italia si stanno diffondendo sempre di più gli orti collettivi di quartiere. In entrambi i casi si può ottenere un duplice beneficio.

Da un lato si crea una connessione profonda con le piante di cui ci si sta prendendo cura e si riesce a dedicarsi con tutto il proprio essere a un’attività importante grazie alla quale le piante possono continuare a sopravvivere. Dall’altra si incontrano persone che hanno la stessa passione e con cui quindi si possono fare due chiacchiere e da cui può nascere anche una bella amicizia. Le piante che si possono per questo scopo possano essere quelle officinali e quelle fiorite, come per esempio la menta e la melissa soprattutto.

Impostazioni privacy