Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Tutti parlano di tradimenti ma i numeri dicono un’altra cosa: quante persone non lo farebbero mai

Foto dell'autore

Maria Grazia Verderame

Poche persone sono disposte a tradire il partner. I numeri che distruggono le convinzioni che fino a poco tempo fa avevamo sui tradimenti.

Non tutti i partner sono fedeli in amore, ma cosa significa infrangere questa promessa? La fedeltà è un concetto vario, poiché è individuale e spesso influenzato dalla cultura della società.

Quante persone tradiscono? La ricerca
Quante persone sono disposte a tradire? (lintellettualedissidente.it)

Quasi tutte le persone però concordano sul fatto che quando si vive in una relazione ufficiale bisognerebbe essere innamorati solo del partner. Almeno questa è l’opinione maggiormente condivisa quando si parla di amore e fedeltà di coppia.

Il tradimento che si perdona meno non a caso è quello sentimentale, ovvero quando il partner scopre che l’altro ha una relazione parallela con un’altra persona. Anche i sentimenti legati all’aver subito un tradimento sono vissuti in maniera differente e soggettiva, anche se sono nella maggior parte dei casi negativi. Per questo motivo si usa la parola “tradito”, legata dall’aver infranto una promessa d’amore.

Davvero molta gente tradisce? La risposta stupisce molto

Molte delle motivazioni dietro le rotture delle relazioni sono legate a infedeltà coniugale. Questa è un motivo valido, anche da parte delle legislazioni sul matrimonio, per far cessare l’unione o far scattare una sanzione (che varia da paese e paese). Se le leggi hanno deciso di normare l’infedeltà, sicuramente questo è un atteggiamento che accade molto spesso. Ma è davvero così diffuso il tradimento?

Sono pochi a tradire, ecco perché
Ecco perché pochi sono infedeli. (lintellettualedissidente.it)

Stupirà scoprire che tradire il partner non è così diffuso, almeno secondo una ricerca pubblicata dall’Università di Nicosia a Cipro nella rivista Personality and Individual Differences. Lo studio ha scoperto che nella maggior parte dei casi soltanto chi è sicuro che la relazione sta giungendo al termine tradisce il partner.

I ricercatori hanno svelato che uomini e donne si comportano diversamente nel tradimento. Gli uomini tradiscono anche se la partner non è esteticamente piacevole e lo fanno più frequentemente per ragioni di tipo ‘biologico’. Le donne, invece, potrebbero tradire se il partner è esteticamente migliore di quello ufficiale. 

Un’altra ragione che spinge a non tradire è la paura di essere scoperti e avere conseguenze sociali: questo diminuisce la propensione a tradire e incentiva la fedeltà. Anche qui giocano le differenze di genere, soprattutto di tipo culturale e religioso. Esistono società in cui le donne vengono incriminate o uccise quando il partner scopre una relazione extraconiugale. Casi di donne uccise avvengono anche in Occidente, a causa dello stigma sociale, anche se non esiste il delitto d’onore.

A questo proposito, gli scienziati hanno intervistato 40 uomini e donne per capire il perché loro non tradirebbero mai. Tra le tante motivazioni sono emerse anche queste. Altre persone intervistate hanno risposto che sono fedeli perché amano il partner e sono soddisfatti della loro relazione. Nello studio sono state date anche altre motivazioni particolari, come la paura di essere traditi per vendetta.

Impostazioni privacy