Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

OK Google, lo puoi usare anche per questo: in pochissimi lo sanno

Foto dell'autore

Pasquale Conte

Sapevi che ci sono alcune funzionalità nascoste di OK Google? Ecco quali sono, puoi usare l’assistente vocale anche così

Gli assistenti vocali negli ultimi anni stanno ottenendo sempre più riscontri. Tra Alexa, Google Assistant e Siri, sono milioni gli utenti che ogni giorno forniscono comandi vocali ai propri assistenti per le azioni più disparate. Dal semplice invio di un messaggio all’impostazione di un promemoria, per passare a vere e proprie opere di domotica in casa per accendere luci o far partire la musica dalla radio.

Alcune funzionalità nascoste di Ok Google
Ok Google, come sfruttare l’assistente virtuale in maniera alternativa – L’intellettualedissidente.it

Google Assistant rimane probabilmente l’assistente vocale più usato in assoluto, anche per via del numero di dispostivi che monta Android come sistema operativo. Dovete sapere che in realtà ci sono una serie di funzionalità nascoste che nessuno conosce e che dovreste scoprire subito. La prossima volta che dite OK Google, provate a chiedere di fare queste cose.

OK Google, ecco come puoi usare l’assistente vocale

Ci sono alcune modalità nascoste per utilizzare OK Google che dovreste assolutamente conoscere. In questo modo, potrete sfruttare l’assistente virtuale di Big G in maniera alternativa e ancor più completa. Non vi farete mancare nulla, vi basterà impartire il comando con la vostra voce e il gioco è fatto.

I segreti su come sfruttare Google Assistant
Alcuni trucchetti per Google Assistant – L’intellettualedissidente.it

La prima cosa che in pochi fanno è sfruttare Ok Google per aprire un’app. Vi basta per esempio dire “Ok Google, apri Instagram” e vedrete che l’app si avvierà in automatico se già installata sul ostro dispositivo. Il discorso vale anche per accedere ai siti web, senza dover toccare lo schermo. Potete poi anche sfruttare Google Assistant per verificare informazioni in tempo reale. Per esempio dite “OK Google, a che ora apre il ristorante X?” e avrete subito la risposta.

Sembra incredibile, ma gli assistenti vocali sono utilizzabili anche per inviare messaggi su WhatsApp. Provate a dire “Ok Google, invia un messaggio su WhatsApp a X“. Dopo che vi verrà dato l’ok, potrete continuare pronunciando il messaggio che volete venga inviato al contatto scelto.

Altre opzioni utili per sfruttare in maniera alternativa Google Assistant è chiedere le condizioni del meteo e ottenere indicazioni stradali. Nel primo caso potete anche pronunciare il luogo in cui volete sapere che tempo sta facendo. Mentre nel secondo, dovete per esempio dire “Ok Google, come raggiungere Milano in auto” oppure “Ok Google, controlla il traffico in zona Duomo a Milano“.

Impostazioni privacy