Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Il Ministero dei Trasporti cerca 160 nuove figure, aperto il bando: contratto a tempo indeterminato, come candidarsi

Foto dell'autore

Sebastiano Spinelli

Il Ministero dei Trasporti ha aperto un nuovo concorso per tutti gli utenti interessati a questo lavoro. In cosa consiste?

Cercare lavoro può essere difficile per diversi motivi. Magari non si hanno le conoscenze giuste, oppure c’è bisogno di una serie di requisiti specifici. Per fortuna il web ne offre di diversi e di ogni specie, per cui è sufficiente una banale ricerca. Ma in questo caso non sarà più necessario, visto e considerato che è intervenuto il Ministero del Trasporti. Con sorpresa di tutti ha riferito di aver aperto i bandi per l’assunzione.

Il Ministero dei Trasporti offre lavoro
Il Ministero dei Trasporti ha aperto le candidature: ecco cosa sapere – LIntellettualeDissidente.it

Lo scopo è quello di coprire 160 posti di lavoro destinati ai diplomati. I vincitori della selezione verranno inseriti nell’area “Assistenti”, e saranno assunti a tempo indeterminato. Le sedi sono presenti in tutta Italia e non creeranno disagi (relativi allo spostamento) tra i candidati. Inoltre è bene ricordare che gli interessati dovranno possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale o di un domicilio digitale.

Posti di lavoro offerti dal Ministero dei Trasporti, come candidarsi e quali sono i requisiti

Per partecipare al concorso è necessario soddisfare i requisiti generali. Tenete a mente le seguenti richieste: possesso della cittadinanza italiana, età non inferiore a diciotto anni, idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni, godimento dei diritti civili e politici, non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, non essere stati licenziati da un impiego presso la pubblica amministrazione e non aver ricevuto condanne penali.

Il Ministero dei Trasporti cerca dipendenti
Offerta lavorativa del Ministero dei Trasporti – LIntellettualeDissidente.it

Infine sappiate che la domanda di ammissione al concorso deve essere presentata entro il 10 gennaio 2024. Andrà trasmessa per via telematica al portale inPA cliccando sull’apposito link. Per accedere alla piattaforma è importante autenticarsi con i servizi disponibili. Ovviamente ci riferiamo allo SPID, alla CIE, alla CNS o alle credenziali eIDAS. Con uno dei quattro account sarà possibile inviare la richiesta. Questo è tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo concorso del Ministero dei Trasporti.

Se siete interessati al bando vi suggeriamo provare a presentare domanda. Non è per niente una cattiva idea e può essere una buona opportunità. Chi ha difficoltà a trovare lavoro può tentare con questa strada. E dal momento che i requisiti sono semplici da soddisfare, non troverete difficoltà nell’inviare la candidatura. D’altronde una possibilità del genere non capita tutti i giorni. Sarebbe un vero peccato lasciarla perdere.

Impostazioni privacy