Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Da giorni c’è un nuovo tasso di interesse alle Poste che premia chi porta soldi freschi e li vincola 1 anno sul libretto Smart  

Foto dell'autore

Stefano Vozza

Ad appena 2 settimane dal termine dell’ultima Premium, CDP (Cassa Depositi e Prestiti) ha rilanciato l’offerta ma alle nuove condizioni. Al solito le due variabili chiave riviste sono il tempo, cioè la durata dell’accantonamento, ed il tasso di interesse fisso a scadenza. 

A quest’ultimo riguardo diciamo subito che si è verificata la nostra analisi fatta giusto qualche giorno fa. E cioè che l’emittente verosimilmente lo avrebbe abbassato (rispetto al 4,00% annuo dell’ultima promo) considerato il generalizzato calo dei rendimenti sul mercato. Presentiamola nei dettagli, quindi, anticipando che da giorni c’è un nuovo tasso di interesse alle Poste che premia chi porta soldi freschi e li vincola 1 anno sul libretto Smart.

L’offerta Supersmart Premium 366 giorni alle Poste

Ai titolari di questi libretti, CDP da la possibilità di ottenere un interesse maggiore rispetto a quello riconosciuto sulle somme libere (0,001%). La soluzione si chiama offerta Supersmart, attivabile con un accantonamento minimo di 1.000 €, incrementabile di 50 € e relativi multipli. A scadenza, e quindi non prima del termine, CDP riaccredita il capitale nominale iniziale maggiorato del tasso netto, già noto in partenza.

L’offerta Supersmart è variegata in diverse soluzioni. L’offerta Premium, in particolare, è dedicata solo a chi apporta nuova liquidità in Poste Italiane e la vincola sul libretto Smart al tempo previsto dalla promo di turno.

Quella attivata dal 23 gennaio (e fino al 7 marzo) prevede un’attesa di 366 giorni, al termine dei quali il tasso annuo lordo riconosciuto è del 3,00% (2,22% netto)

La ritenuta fiscale è del 26,00% mentre l’imposta di bollo è dello 0,20% del capitale, proporzionale al periodo di attivazione del vincolo. L’imposta, in particolare, scatta al momento della rendicontazione. Se a quel tempo non risultano somme accantonate ma nel corso dello stesso anno vi sono stati vincoli già scaduti o estinti in anticipo, si applica l’imposta minima di 1 €.

Da giorni c’è un nuovo tasso di interesse alle Poste che premia chi porta soldi freschi e li vincola 1 anno sul libretto Smart

Cosa s’intende per nuova liquidità? Il termine allude alle somme che accrescono il saldo sui c/c e libretti di risparmio postale con medesima intestazione o cointestazione del libretto Smart. La nuova liquidità, inoltre, deve affluire esclusivamente tramite:

Di contro i prelievi fatti dal libretto Smart o c/c e libretti di risparmio postale con medesima intestazione decurtano la c.d. nuova liquidità.

In caso di successivi ripensamenti o di necessità del capitale prima del termine, CDP ammette l’estinzione anticipata del vincolo. La disattivazione anticipata deve però riguardare l’intero importo del singolo accantonamento. Su di esso matureranno gli interessi al tasso base, a far data dal giorno di attivazione del singolo accantonamento.  

Impostazioni privacy