Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Un telo per coprire l’auto dalla grandine. Ma arriva prima la multa dei vigili

Foto dell'autore

Gianluca Merla

L’uomo voleva solo coprire la sua auto con un telo per proteggerla dall’imminente grandinata in arrivo: viene multato dai vigili 

Prevenire è meglio che curare, dicevano, ma a volte nemmeno questo basta. Anzi, potrebbe addirittura peggiorare le cose.

Copre l'auto e viene multato
Un uomo ha coperto la propria auto per proteggerla dalla grandine, ma è stato multato (Credits foto: Ansa) – L’intellettualedissidente.it

Lo sa bene un uomo friulano che, per cercare di agire in anticipo rispetto alle condizioni metereologiche sempre più pazze, ha voluto evitare di subire un danno che poteva costargli caro. Tuttavia, non aveva fatto i conti con l’astuta, quanto inutilmente ingarbugliata burocrazia del nostro Paese, a volte ancora più dannosa di alcuni eventi climatici. L’uomo, infatti, aveva intenzione di proteggere la propria vettura dall’imminente arrivo della grandine, coprendo l’auto con un telo. Ma prima della grandine sono arrivati i vigili, che lo hanno multato in maniera anche piuttosto salata.

L’uomo voleva solo proteggere la propria auto dalla grandine

Un gesto pensato per affrontare la notte con più tranquillità, data l’imminente perturbazione che, secondo le previsioni meteo poteva portare grandine. Un uomo in vacanza in Friuli, preoccupato per quello che sta succedendo in questi giorni nel Nord Italia, ha infatti deciso di coprire con un telo la propria auto, in modo da ripararla dagli acquazzoni e, soprattutto, dalla grandine. Ma la sorpresa l’ha trovata comunque, anche se non c’entrava nulla con il maltempo.  Negli ultimi giorni, infatti, quasi tutto il Centro-Nord del nostro Paese è stato colpito da violenti temporali che hanno distrutto vegetazioni, ma anche scoperchiato tetti delle case e, soprattutto, distrutto moltissime auto. Tutto questo a causa di fortissime raffiche di vento e di pezzi di grandine dalle dimensioni surreali.

Copre l'auto e viene multato
In tutto il Nord Italia si sono verificati violenti temporali (Credits foto: Ansa) – L’intellettualedissidente.it

Il protagonista della vicenda si trovava in vacanza presso Lignano Sabbiadoro e, viste le previsioni, ha deciso di coprire l’auto con un telo, in modo da non ritrovare il giorno dopo la usa auto distrutta. Tuttavia, i Vigili della località hanno pensato bene di multare il cittadino, in quanto il telo, seppur installato per proteggere la vettura, copriva la targa del veicolo, rendendola irriconoscibile. Una vicenda che ha dell’assurdo se pensiamo che l’uomo si è visto recapitare una multa di 29,40€ a fronte di una decisione presa per evitare danni e, quindi, costi di riparazione inutili.

“Complimenti alla Polizia locale”

A raccontare la vicenda è stato lo stesso cittadino, il quale ha affermato di aver lasciato l’auto nel parcheggio libero della località balneare e, dopo aver saputo dell’allerta meteo diramato dalla Protezione civile, ha deciso di attuare un sistema preventivo nei confronti della propria automobile. Ma nella stessa giornata, alle 15 e 05 circa, la polizia locale ha notato l’auto coperta e ha deciso di emettere una multa salata nei confronti del suo proprietario.

Questo perché, come da lui stesso riferito, la targa della vettura era occultata, come riporta la polizia sul verbale. Una sanzione che sa di beffa per l’automobilista, il quale dovrà decidere ora se procedere al pagamento della multa o se provare a chiedere l’annullamento mediante ricorso. Ad ogni modo, l’episodio non è stato ben digerito dal cittadino il quale ci ha tenuto a fare i “Complimenti a chi comanda” la polizia locale di Lignano Sabbiadoro.

Impostazioni privacy