Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Roma, ora anche un taxista può fare paura

Foto dell'autore

Gianluca Merla

L’episodio raccontato da una ragazza: “Sono stata aggredita da un tassista alla stazione Tiburtina”

È ancora sotto shock Chiara Zanini, giornalista freelance di quarantadue anni, dopo aver vissuto attimi di grande paura.

anche un taxista può fare paura
Anche un tassista ora può fare paura (Credits foto: Ansa) – L’intellettualedissidente.it

La donna ha infatti raccontato di essere stata aggredita da uno dei tassisti che solitamente attendono turisti e pendolari in cerca di un passaggio al volo. La quarantaduenne, infatti, aveva intenzione di  salire sul mezzo per raggiungere la sua destinazione, ma per tutta risposta avrebbe ricevuto una vera e propria aggressione. Ecco che cosa le è accaduto.

“Mi ha aggredita verbalmente e fisicamente. Ora cerco testimoni”

L’episodio è accaduto lo scorso 25 settembre in pieno giorno, verso le 15 del pomeriggio. In quel momento, racconta la Zanini, era appena arrivata presso la stazione Tiburtina da Bologna e cercava un taxi per poter raggiungere la sua destinazione. Ma deve aver scelto il tassista sbagliato al momento sbagliato in quanto, secondo il suo racconto, “Il tassista non era in condizioni di guidare“. Forse aveva assunto qualche sostanza, o forse era particolarmente nervoso. Ad ogni modo, la 45enne spiega quella che è stata l’aggressione, sia fisica che verbale da parte del tassista.

anche un taxista può fare paura
Ecco che cosa è successo a Chiara, vittima di aggressione (Credits foto: Ansa) – L’intellettualedissidente.it

L’uomo, dopo aver dato la disponibilità a della sua auto, non ha aiutato la donna a caricare la valigia sul mezzo. “Allora l’ho messa io nel bagagliaio – ha affermato la Zanini – senza però fare movimenti bruschi e senza fretta”. Una scelta che evidentemente non è piaciuta al tassista che, irritato dal fatto che la tassista avesse chiuso la porta automatica del bagagliaio, ha iniziato a sbraitare e inveire contro la giornalista. “Mi ha messo le mani addosso – ha affermato Chiara intervistata da Fanpage – dicendomi che stavo facendo un danno per migliaia di euro”.

Una reazione eccessiva che ha lasciato senza parole la donna, letteralmente salvata da uno dei colleghi del tassista. Durante la sua furia, l’uomo ha perfino preso la valigia della freelance e lanciata violentemente in mezzo alla strada, davanti agli occhi increduli dei turisti. All’interno della valigia aveva il computer con cui lavorava rischiando, lei, di subire danni incalcolabili. La paura è stata tanta e il giorno dopo, dopo essersi recata al pronto soccorso del Policlinico Umberto I, dove ha ricevuto una prognosi di sette giorni. Ora intende denunciare e cerca i testimoni di quella che è stata una vera e propria aggressione. “Ne ho trovati di tassisti sessisti e omofobi – racconta rispondendo ad alcuni commenti sui social – ma di solito taccio”. Questa volta però, raccontarlo è stata la scelta migliore.

Impostazioni privacy