Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Sabrina è morta peggiore dei modi. E un coccodrillo vagava con in bocca ciò che restava di lei

Foto dell'autore

Gianluca Merla

Una scena terribile a cui hanno dovuto assistere alcuni passanti che hanno dato l’allarme. Il coccodrillo vagava con in bocca i resti della donna

Sono scene che non ci si aspetta mai di vedere, se non in uno spaventoso film che mostra la violenza efferata della natura.

Sabrina uccisa da un alligatore
L’attacco sarebbe avvenuto sulle sponde di un canale in Florida – L’Intellettualedissidente.it

Ma purtroppo non è andata così per alcuni passanti sulle strade della Florida i quali, dopo aver notato un alligatore – scena già spaventosa di per sé – si sono accorti di un altro particolare inquietante. L’animale, infatti, vagava con in bocca i resti di una donna ormai morta, quelli di Sabrina Peckham. Ecco che cosa è successo.

La donna nelle fauci dell’alligatore: si cerca di capire il perché

Sono tutt’ora in corso le indagini che mirano a fare chiarezza su quelle che sono state le dinamiche dell’accaduto. A quanto pare, infatti, Sabrina Peckham viveva in un campo per senza tetto a Largo, in Florida e, dopo essersi allontanata, raggiungendo il torrente, sarebbe poi stata attaccata da un’alligatore lungo circa 4 metri. Purtroppo, le immagini dell’alligatore che vagava in giro con alcuni resti del corpo hanno fatto il giro del mondo. La figlia della donna, Breauna Dorris, ha commentato l’accaduto dicendo che nessuno merita di morire in quel modo.

Sabrina uccisa da un alligatore
Il corpo di Sabrina nelle fauci di un alligatore di 4 metri (Credits foto: Ansa) – L’intellettualedissidente.it

A notare il coccodrillo è stata una donna che, nella giornata di venerdì, stava per recarsi ad un colloquio di lavoro. Ma ad un certo punto, ha raccontato, ha visto l’alligatore che aveva in bocca quello che inizialmente le sembrava un manichino. Una volta accortasi che non si trattava di un oggetto, ha immediatamente allertato le forze dell’ordine. L’animale, che intanto aveva iniziato a vagare per la città, è stato abbattuto dalle forze di polizia, mentre una squadra di sommozzatori si è occupato del recupero del corpo nel canale.

La figlia della Peckham ha deciso di aprire una raccolta fondi su GoFoundMe, dove sono stati raccolti già oltre 1.000 dollari. “Sono ore di tristezza e dolore insopportabile per la nostra famiglia – ha affermato la donna – spero che tu sia in pace ora”. La polizia ha dichiarato che sono state aperte le indagini per capire davvero cosa sia successo e perché l’alligatore ha attaccato la donna. Non è ancora chiaro, infatti, se la donna sia stata uccisa dall’animale o se fosse già morta quando il rettile è uscito dal canale del torrente. Le autorità hanno infatti disposto l’autopsia per stabilire quali siano davvero state le cause del decesso.

Impostazioni privacy