Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

È davvero vietato portare cibo in spiaggia? Ecco cosa dice la norma nello specifico

Foto dell'autore

Sebastiano Spinelli

Il cibo in spiaggia non può essere portato per davvero? Forse le cose non stanno così: vediamo cosa dice la legge.

Fare il bagno al mare è bello, ma tante persone vorrebbero anche mangiare in spiaggia. Purtroppo corre la voce che non sia possibile farlo, motivo per cui tanti italiani rinunciano a questa possibilità. La paura di commettere un reato punibile penalmente è grande, motivo per cui si evita di portare del cibo in spiaggia per poterlo consumare. Ma che cosa dice la legge su questo argomento?

Può essere portato il cibo in spiaggia?
Possiamo portare il cibo in spiaggia durante l’estate? – IntellettualeDissidente.it

La faccenda non è così semplice. Alcuni stabilimenti balneari danno la possibilità ai loro clienti di consumare in spiaggia, mentre in altri casi non è possibile farlo. Il “divieto” può variare a seconda del posto in cui ci si trova, ma in genere non sembra che sia consentito. L’introduzione di beni alimentari non è ben visto e, se serve, è possibile acquistare dei cibi o delle bevande direttamente nel bar dello stabilimento balneare.

Si può portare del cibo in spiaggia? La risposta ti sorprenderà: in pochi conoscono la verità

Ma c’è una particolarità molto importante da tenere a mente. L’UNC, cioè l’Unione Nazionale Consumatori, ha voluto fare chiarezza su questo argomento piuttosto spinoso. Ha affermato che, in realtà, è nelle facoltà del cittadino poter introdurre cibo e bevande nello stabilimento. L’unica condizione è che il decoro della spiaggia venga rispettato. Ciò significa che non debba essere sporcata.

Può essere portato il cibo in spiaggia?
Ecco cosa dice la legge sul cibo in spiaggia – IntellettualeDissidente.it

Negli stabilimenti balneari è vietato perquisire gli oggetti personali nei cittadini, per cui non è possibile farlo. Soltanto con una valida giustificazione, che poi dovrà essere presentata alle autorità locali, è possibile farlo. I lidi privati possono vietare l’introduzione di cibo e bevande come “richiesta facoltativa”, ma non hanno nessun diritto da poter esercitare sui clienti. I cibi, quindi, possono essere portati. Non in grandi quantità ovviamente; non si può organizzare un vero e proprio barbecue.

Questo discorso è molto importante per sottolineare che la spiaggia e il mare sono di tutti. Lo stabilimento balneare comprende soltanto un bene demaniale, e non di una intera zona. Se così fosse esisterebbero molte più leggi severe e la situazione sarebbe ben diversa da quella attuale. Per nostra fortuna non è così, pertanto potete stare tranquilli. Ricordate che mantenere il decoro della spiaggia è importante, altrimenti rischiate di essere allontanati dallo stabilimento balneare.

Impostazioni privacy