Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Arriva direttamente dalla Slovenia ed è il più antico al Mondo

Foto dell'autore

Lisa Girello

Anche la musica ad un certo punto ha preso vita nella storia, anzi i primi strumenti musicali risalgono addirittura a 60 mila anni fa.

Pensando alla musica, è impossibile non accostarla ad una melodia e agli strumenti musicali. Essa fa parte della nostra vita, in ogni dove. Il cinguettio di un uccellino può essere musica o il sibilare del vento e l’uomo è sempre andato alla ricerca di questi meravigliosi suoni, fin nell’antichità. Come la conosciamo oggi, la musica è suonata e creata da strumenti musicali che vanno dalla chitarra, alla batteria, al sassofono, al pianoforte eccetera. Non solo, la musica può essere un momento di condivisione oppure può isolare dal mondo. Mentre oggi la musica più moderna è composta da strumenti elettronici, 60 mila anni fa l’uomo di Neanderthal utilizzava un altro strumento per emettere suoni. E se lo strumento più recente ad oggi conosciuto è la chitarra, quello più antico è un semplice flauto.

Arriva direttamente dalla Slovenia ed è il più antico al Mondo

In Slovenia si trova uno dei siti storici più importanti, il parco archeologico Divje babe. È situato sul ripido altopiano Šebrelje ed è nello specifico una grotta, tra i luoghi di ritrovamento del paleolitico più importanti del Mondo. Proprio all’interno di essa, furono scoperti le ossa di oltre 60 specie animali, tra i quali l’orso delle caverne. Ma non solo, si trovarono utensili in pietra o di osso e resti di focolari fin dai tempi dell’era glaciale. Durante gli scavi, gli archeologi rimasero molto sorpresi nello scoprire un particolare osso, che si è in seguito rivelato essere uno strumento musicale, il più antico mai scoperto.

Lo strumento musicale più antico del Mondo

Lo strumento musicare era ricavato da una tibia sinistra di un giovane orso delle caverne e secondo i dati raccolti, lo creò l’uomo di Neanderthal. L’osso vecchio di 60 mila anni era lungo e vi erano incisi quattro buchi e la forma di un bocchino. Con certezza poterono affermare che era l’antenato del nostro più moderno flauto. Lo strumento musicale, oggi, si può vedere presso il Museo nazionale di Lubiana, capitale della Slovenia. Ciò dimostrò, inoltre, che contrariamente a diverse teorie, l’uomo di Neanderthal era un nostro antenato spiritualmente sviluppato e capace di creare musica. Fino adesso, il flauto dell’uomo di Neanderthal è lo strumento più antico al Mondo in grado di creare musica. Questo strumento musicale si è evoluto fino a raggiungere la sua massima popolarità durante il XVI secolo.

Impostazioni privacy