Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Caffè con la moka più buono di quello del bar: cambia tutto col trucco degli esperti | Lo usano tutti

Foto dell'autore

Giusy Pirosa

Tantissime persone amano il tradizionale caffè con la moka. Ma come prepararlo più buono di quello del bar? Scopriamolo.

Tutti hanno la possibilità di gustare un buon caffè espresso a casa grazie alla moka, un classico strumento presente in tutte le cucine italiane.

Caffè con la moka
Come preparare un buon caffè con la moka-lintellettualedissidente.it

Prima dell’avvento delle cialde e delle capsule, la moka era la protagonista incontrastata del mattino e accompagnava le pause pranzo durante la giornata.

Oggi, seguendo alcune semplici regole, la moka può ancora regalare il piacere di un caffè perfetto, a patto di scegliere con cura la miscela di caffè di qualità.

La qualità dei chicchi di caffè è fondamentale per ottenere un buon sapore, indipendentemente dalle preferenze personali per la tostatura o il dolcificante.

L’aggiunta di latte o zucchero non può compensare un caffè di bassa qualità. La macinatura è anche importante, con una grana diversa per la moka e le macchinette. È importante leggere le indicazioni sulla confezione o macinare il caffè in grani correttamente.

Caffè con la moka: il segreto per farlo come quello del bar

È il momento di dare alcuni consigli per preparare con la moka un caffè perfetto. L’acqua non deve superare mai il livello della valvola della caldaia e la polvere non deve essere pressata per evitare l’otturazione dei fori.

Macchina caffè espresso
Macchina caffè espresso del bar-lintellettualedissidente.it

La fiamma deve essere dolce per permettere all’acqua di acquisire tutti gli aromi del caffè senza bruciarlo.

Quando il caffè sale, la moka deve essere immediatamente tolta dalla fiamma per estrarre solo la parte migliore. Infine, la pulizia deve essere effettuata solo con acqua senza l’utilizzo di detersivi.

È molto difficoltoso, però, riuscire a riprodurre a casa la cremosità del caffè che viene bevuto al bar, dovuta alla pressione delle macchine per l’espresso.

Tuttavia, è possibile ottenere un caffè cremoso con la moka, raccogliendo le prime gocce che sono le più dense e emulsionandole con zucchero per creare una crema delicata. Questo consiglio è parte della tradizione per ottenere un sapore intenso e corposo come quello del bar.

Se tempo e manualità sono abbastanza limitati, si possono trovare sul mercato delle caffettiere specifiche, che non sono da confondere con le macchine per il caffè a capsule o a cialde, ma sono delle vere e proprie moke.

Tali caffettiere sono state appositamente progettate per garantire una qualità del caffè pari a quella ottenuta con una moka, ma con l’aggiunta della tipica cremosità dell’espresso che viene servito dai baristi più esperti.

Sebbene tale soluzione tecnica possa non soddisfare i puristi, risponde lo stesso alla richiesta di un caffè come quello servito al bar, ma comodamente a casa propria.

Impostazioni privacy