Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Royal Family, Harry non perdona: il commento di Carlo brucia ancora

Foto dell'autore

Karola Sicali

All’origine dell’acredine tra Harry e Carlo ci sarebbe un commento del sovrano che il principe, a distanza di anni, non ha mai dimenticato.

Per quanto Harry abbia deciso di allontanarsi da Buckingham Palace e da tutto il Regno Unito una volta conosciuta Meghan Markle – il principe infatti non ha mai gradito le esternazioni della stampa britannica sulla duchessa e non voleva assolutamente che i giornali gli causassero ancora dolore, proprio come è successo con Lady Diana – da sempre ha covato un certo livore nei confronti dell’istituzione che lo ha reso (nel bene e nel male) la persona che è oggi.

Perché Harry non perdona Carlo
Harry da sempre ha avuto un rapporto conflittuale con la sua famiglia (Foto Ansa) – lintellettualedissidente.it

In quel mondo così rigido, infatti, il principe non si è trovato mai del tutto a suo agio, anche perché sa bene come quella inflessibilità e freddezza abbiano causato tantissima sofferenza alla madre, molto più energica, vulcanica e spontanea. Sono tutti tratti questi che i membri della famiglia più chiacchierata di sempre non si possono proprio permettere, dovendo adottare piuttosto un atteggiamento super partes.

E in The Crown, ad esempio, viene spiegato ottimamente come non fare sia molto più difficile che fare qualcosa. Tuttavia, all’origine dell’acredine tra Harry e Carlo ci sarebbe ben altro, un commento che brucia ancora e che ha in parte inevitabilmente segnato la vita del principe sin dal giorno della sua nascita.

Carlo e il commento brutale a Diana per la nascita di Harry

Diciamo come la scelta del titolo Spare non sia stata per Harry per nulla causale. In inglese, infatti, questo termine vuol dire “scorta” o “riserva”, perché è questo che si è sentito il principe dal suo primo vagito, anche a causa di Carlo. Il duca ha raccontato nella sua autobiografia il commento brutale che il re avrebbe rivolto a Diana una volta dato alla luce il loro secondogenito nel 1984. La preoccupazione di Carlo, infatti, era poter dare degli eredi alla Corona e una volta svolto il suo compito, non gli importava più nulla di Diana o della sua famiglia.

Perché Harry non perdona Carlo
Per Carlo era importante avere degli eredi (Foto Ansa) – lintellettualedissidente.it

Ora mi hai dato un erede e uno di riserva“, avrebbe detto Carlo alla moglie, “il mio lavoro è finito“. William è il primo in linea di successione al trono e, finché a sua volta non è diventato padre di George, Charlotte e Louis, Harry era il secondo, motivo per cui era importante avere un erede “legittimo” e una riserva per garantire la stessa sopravvivenza della monarchia inglese. Questa sopravvivenza però ha causato tantissimo dolore a Harry che non ha dimenticato quel commento inopportuno dopo tutti questi anni.

Impostazioni privacy