La democrazia? È un feticcio. Solo la morte è davvero democratica.

***

La democrazia è l’unico regime politico deliberatamente stabilito per violare il diritto alla legge armata.

***

La democrazia non affida il potere a chi non le fa l’omaggio di sacrificare la coscienza e il gusto.

***

La democrazia tollera solo due partiti: il portavoce delle idee stupide e il protettore delle sordide cupidigie.

***

Un postulato fondamentale della democrazia: la legge è la coscienza del cittadino.

***

In una democrazia ogni verità sembra un paradosso.

***

La democrazia è il regime politico in cui il cittadino affida gli interessi pubblici a chi non affiderebbe mai i propri interessi privati.

***

Fino a che la democrazia non lo nota, l’uomo colto può sopravvivere in tempi democratici.

***

Gli attuali conservatori non sono altro che liberali maltrattati dalla democrazia.

***

La percentuale di elettori che si astengono dal voto misura il grado di libertà concreta in una democrazia. Dove la libertà è fittizia o dove è minacciata, la percentuale tende a zero.

***

Il popolo non è necessariamente volgare. Neppure in una democrazia. Le classi alte di una democrazia invece lo sono necessariamente, perché se i suoi membri non lo fossero in una democrazia non sarebbero riusciti ad ascendere.

***

Confondere ciò che è popolare con la democrazia è un’astuzia tattica del democratico.

***

La libertà di stampa è la prima esigenza della democrazia nascente e la prima vittima della democrazia matura.

***

L’amore verso il popolo è vocazione da aristocratico; il democratico vede in esso solo una moltitudine che lo può eleggere. L’elezione popolare è la risorsa dell’anima democratica, ed è anche il fulcro del suo sistema.

***

L’errore del pensiero democratico: attribuire a ciascun individuo la totalità degli attributi propri del concetto di uomo.