Libropolis / Festival dell’editoria e del giornalismo / Il programma del 2018

Libropolis, il festival del giornalismo e dell’editoria che ha visto la sua prima edizione nel 2017 a Pietrasanta, si rinnova anche quest’anno grazie al contributo del Comune di Pietrasanta, della Provincia di Lucca e della Regione Toscana e agli sponsor che hanno aderito all’iniziativa migliorandone l’intera organizzazione come ha sottolineato più volte il presidente Alessandro Mosti. L’appuntamento è dal 19 al 21 ottobre 2018 (venerdì, sabato e domenica) nella splendida cornice del Chiostro di Sant’Agostino all’interno del quale il mondo della piccola e media editoria, circa venti editori, 
in compagnia dei grandi nomi del giornalismo italiano, avranno l’occasione di esporre i propri libri e animare conferenze e presentazioni di libri per capire il mondo moderno e le sue contraddizioni.

Libropolis vuole diventare uno dei più importanti appuntamenti di cultura politica ed editoriale in Italia, per questo motivo il programma realizzato dagli organizzatori ha voluto dare spazio a ospiti di primo piano su tematiche attuali, dalla geopolitica all’economia passando per la sociologia e la letteratura, per segnare una pagina importante in quella che viene definita la “piccola Atene”.

Si parte venerdì 19 con lo storico Franco Cardini e il filosofo Paolo Ercolani per analizzare le grandi ideologie del Novecento e contestualizzarle ai giorni nostri. Il giorno successivo, sabato 20, sfileranno il reporter Gian Micalessin e il giornalista Toni Capuozzo per presentare la prima autentica opera completamente italiana di Graphic Journalism a cura di Signs Publishing, a seguire lo scrittore Massimo Fini presenterà il suo ultimo libro Confesso che ho vissuto (Marsilio), gli economisti Fabio Dragoni e Thomas Fazi interverranno sul tema del protezionismo dieci anni dopo il fallimento della Lehman Brothers, il giornalista Sebastiano Caputo riporterà le sue esperienze di viaggio nel Vicino e Medio Oriente in occasione della pubblicazione del suo saggio Mezzaluna Sciita (GOG Edizioni) insieme alla storica firma Alberto Negri, infine Carlo Freccero e Lorenzo Vitelli affronteranno il tema del “tramonto delle élite” nell’epoca del tecnopopulismo. Domenica 20, aprirà l’ultima giornata Stenio Solinas con la biografia di Wyndham Lewis intitolata Genio ribelle (Neri Pozza), a seguire Claudio Messora, Enzo Pennetta e il nuovo presidente della Rai Marcello Foa tratterranno il tema “mainstream e nuovi media”, poi il professor Giulio Sapelli e l’economista Oscar Giannino dibatteranno su vantaggi e svantaggi della “smart economy” e per concludere il cantautore Giovanni Lindo Ferretti si racconterà in una lunga intervista a tutto campo.

L’ingresso al Chiostro di Sant’Agostino (e alla sala Annunziata dove si svolgeranno gli incontri) è libero e gratuito per tutti e tre i giorni. Scarica l’intero programma (qui).

Il sito utilizza cookie per fini statistici, per la visualizzazione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta l’ Informativa Estesa.

OK

NOVITÀ GOG EDIZIONI



La fine del mondo
di Volt

12.75€

«Nella parte migliore della gioventù europea, si era diffuso largamente un senso di insofferenza, un bisogno di novità, una nuova sete di conquiste. La Terra era divenuta troppo stretta per gli uomini. L’umanità intera, insofferente dei vecchi legami, anelava con un animo nuovo alla conquista del cielo».

 

close-link
error: