“Pasolini diceva che negli Sessanta il nuovo Potere sosteneva le nascite e limitava i decessi in modo tale che si accrescesse il numero di consumatori e quindi i consumi. Oggi succede esattamente l’inverso: si limitano le nascite promuovendo l’immigrazione – e ottenendo di fatto quattro “vantaggi”: la distruzione della famiglia e dell’identità, la creazione di nuovi consumatori “senza cultura” e, la possibilità di avere mano d’opera da sfruttare a basso costo-, e si fa in modo di uccidere i “vecchi”, affinché non siano un peso per le casse dello Stato Sociale (ormai in estinzione)”.