Seymour Hersh ha pubblicato un lungo resoconto dell’omicidio di Osama bin Laden: http://www.lrb.co.uk/v37/n10/seymour-m-hersh/the-killing-of-osama-bin-laden. Hersh stabilisce che la narrazione del regime di Obama in merito all’uccisione di Bin Laden sia una totale invenzione tranne per il fatto che bin Laden sia stato ucciso. Non credo alla storia di Hersh per tre diverse ragioni.

Una ragione è che Bin Laden era affetto da una malattia cui nessuno può sopravvivere per un decennio. La sua morte fu largamente riferita nel 2001. Un’altra ragione è che anche l’«autentico» racconto di Hersh su «ciò che è realmente accaduto» è contraddetto da testimoni oculari e dalle iniziali interviste televisive pakistane a dei testimoni oculari. Un’altra ragione ancora è che la storia di Hersh è troppo complicata per un raid volto a un assassinio, un evento di routine. Espone bugie dentro altre bugie, indecisioni dentro decisioni, tangenti dentro tangenti, e riferisce di un numero di persone che avevano conoscenza anticipata del raid talmente enorme che esso non avrebbe assolutamente potuto essere mantenuto segreto.

Potrei aggiungere una quarta ragione: la mancanza di credibilità del governo USA. Washington mente su tutto. Per esempio: le armi di distruzione di massa di Saddam Hussein, l’uso di armi chimiche da parte di Assad, le armi nucleari iraniane, l’invasione russa dell’Ucraina. Se, come riporta Hersh, le menzogne costituiscono il 99% della storiella di Washington sul raid di Abbottabad, perché mai credere che l’1% della storia sia vera e che bin Laden sia stato ucciso? È difficile avere un omicidio senza un corpo. L’unica prova che bin Laden sia stato ucciso è l’affermazione del governo. A mio parere, le agenzie di disinformazione di Washington sono finalmente riuscite a ingannare Seymour Hersh con una “storia dall’interno” inventata che salva l’affermazione di Washington di aver ucciso bin Laden attraverso la dimostrazione che il governo USA è un bugiardo straordinario e un violatore del diritto.
La storia di Hersh dimostra che il governo degli Stati Uniti è bugiardo, ma non prova affatto che una squadra SEAL abbia ucciso Osama bin Laden.

Fonte: Globalist