La Kuzey Anadolu Gazetesi ha recentemente pubblicato un compromettente documento che però non ha trovato alcun eco sui media occidentali. Ripreso e tradotto dal sito russo di monitoraggio del terrorismo “Kavkazpress” è poi giunto all’Intellettuale Dissidente che ha deciso di citare la vicenda, utile per comprendere in Occidente alcune dinamiche interne alla Turchia, paese membro della NATO, non solo in quanto ai collegamenti con gruppi jihadisti come quelli citati nel documento, ma anche in relazione a diversi fatti che hanno dimostrato come i jihadisti godano di sostegno in territorio turco. 1

Nella presunta circolare classificata “top secret” del Ministero dell’Interno turco verrebbe confermato il pieno supporto al gruppo terrorista Jabhat al-Nusra nonché il trasferimento di jihadisti (la maggior parte dei quali tunisini e ceceni) attraverso il territorio turco, garantendo assistenza medica ai loro feriti. Nel documento compaiono inoltre delle richieste alle province per lo stazionamento di jihadisti in hotel e guest house.

TOP SECRET

Repubblica di Turchia

Ministero degli Interni

Prefettura di Hatay

Protocollo numero: 21714546.47201 (81340) 224-5826/42438 15/03/2013

Oggetto: Nel territorio della nostra provincia per motivi di nostra sicurezza e contro i terroristi del PKK e il suo braccio PYD, appoggiamo i mujahideen di al-Nusra in Siria a queste condizioni di appoggio logistico e alloggio a queste persone nel nostro territorio e negli enti pubblici per i servizi sociali.

Circolare n° 2013/12

Sotto il controllo dei Servizi Segreti Nazionali e contro il PKK e il suo braccio politico PYD appoggiare specialmente i ceceni e i tunisini collegato ad al-Nusra e ai mujahideen nella nostra provincia per favorire il loro passaggio in Siria, da parte dei nostri servizi segreti, in ogni modo e in ogni forma riservata.

A questo proposito:

Il nostro territorio di Hatay è strategico per il passaggio logistico di gruppi islamici, così come per l’addestramento, per l’alloggio, per le cure sanitarie visto che la maggior parte di loro passa di qui. Le strutture dei Servizi Segreti Nazionali sono state incaricate di ciò sotto il coordinamento del nostro Prefetto. Le istituzioni civili, riservatamente, devono favorire il passaggio sia via terra che via aria, di coloro che sono presenti sul territorio della nostra provincia. Quanto sopra va eseguito scrupolosamente e applicato nelle modalità indicate.

Firma

Muammer Guler

Ministro degli Interni

İSİT